PARETI

Parete della Tonnara

Difficoltà: facile
Max profondità: 35 mt.

Esiste una parete verticale che da 3 m arriva fino ai 30/35 m di profondità, con grandi faraglioni di roccia che si stagliano sul bianco fondale sabbioso. Ci troviamo sui fondali antistanti i ruderi della vecchia tonnara. Particolare è la luminosità, anche oltre i 30 m di profondità, che consente quasi sempre buone riprese fotografiche. L'immersione si caratterizza per l'itinerario fra le formazioni rocciose alte oltre 10 m. Fra le fessure della parete verticale troviamo immancabilmente murene, cernie ed altro pesce stanziale.

Parete di Cala 'mpiso

Difficoltà: media
Max profondità: 35 mt.

A pochi metri dalla costa, sotto il villaggio turistico di Calampiso ci immergiamo seguendo l'andamento graduale delle rocce verso le profondità. Arrivati a circa 35 m troviamo un paesaggio luminoso per la luce che si riflette sulla sabbia. Lungo la discesa vi sono le caratteristiche presenze del mare Mediterraneo, con i pesci stanziali (cernie murene, gamberi, aragoste ecc.) e le gorgonie che ricoprono a tratti il fondale roccioso.

Parete del Firriato (o del Lago di Venere)

Difficoltà: facile
Max profondità: 35 mt.

La caratteristica caletta del lago di Venere è il luogo di partenza di diverse immersioni, caratterizzate da scogli isolati, grotte, passaggi, archi, che permettono di scegliere molti itinerari adatti alle diverse esigenze fotografiche, naturalistiche, ricreative in generale. Le profondità variano a seconda dell'itinerario scelto fino ad arrivare ad oltre 35 m. Questo luogo, utilizzato spesso dai diving per le immersioni in notturna, regala sempre inaspettate emozioni, per le grandi e sospettose cernie che abitano i numerosi cunicoli, e per i calamari che di notte, attirati dai fari, risalgono curiosi dal fondo.

Escursioni in Barca a San Vito Lo Capo - Snorkeling alla Riserva dello Zingaro

Mini Crociere alle Egadi - Diving e corsi sub a San Vito Lo Capo

-->